Come curare un unghia incarnita? Guida step by step

Buongiorno amiche ,

in quest’articolo scopriremo le cause ma sopratutto i rimedi per curare il fastidioso problema delle unghie incarnite!

Cosa sono le unghie incarnite?

L’ unghia incarnita si forma quando i bordi o gli angoli delle unghie crescono nella pelle vicino all’unghia stessa. Il tuo alluce in questo modo ha più probabilità di creare un’unghia incarnita.

unghie incarniteMolti si domandano se è possibile curare le unghie incarnite a casa, oppure se conviene farsi vedere da uno specialista podologo. Quello che è bene sapere è che a questa risposta non è facile rispondere, perche devi sapere che le unghie incarnite possono causare complicazioni che potrebbero richiedere un trattamento medico dal podologo sopratutto  se hai il diabete o altre condizioni che causano una cattiva circolazione del sangue!

Onicocriptosi perchè succede?

L’onicocriptosi, comunemente chiamata unghia incarnita,  si presenta in uomini e donne di qualsiasi età. Secondo il National Health Services, le unghie dei piedi incarnite potrebbero essere più comuni nelle persone con piedi sudati, come gli adolescenti, mentre nelle persone anziane aumenta il rischio perché le unghie dei piedi si ingrossano con il passare degli anni.

Ma vediamo un po quali sono le cause dell’onicocriptosi?

Le cause che possono causare un’unghia incarnita, sono:

  • tagliare le unghie dei piedi in modo non corretto (tagliare dritto, poiché l’angolazione dei lati dell’unghia può incoraggiare l’unghia a crescere nella pelle.)
    unghie ricurve e irregolari
  • calzature strette che fanno molta pressione sugli alluci, come calze troppo strette o scarpe troppo strette,
  • lesioni alle unghie del piede, tra cui la chiusura del dito del piede, la caduta di qualcosa di pesante sul piede
  • cattiva postura
  • igiene del piede inadeguata, come non tenere i piedi puliti o asciutti
  • predisposizione genetica
  • Usare i piedi a lungo durante le attività atletiche può renderti particolarmente incline a formare unghie incarnite. Le attività sportive in cui si calcia ripetutamente un oggetto o si fa pressione sui piedi per lunghi periodi di tempo può causare danni all’unghia dell’alluce del piede e aumentare il rischio di unghie incarnite. Queste attività includono:
  • balletto
  • calcio
  • kickboxing

Quali sono i sintomi che mostrano la creazione delle unghie incarnite?

Le unghie incarnite possono inizialmente essere NON dolorose ma attenzione perchè non dandogli la giusta medicazione di solito peggiorano gradualmente per via delle infezioni!

I sintomi della fase iniziale includono:

  • la pelle vicino all’unghia diventa tenera, gonfia o dura
  • dolore quando la pressione è posta sulla punta
  • fluido che si accumula intorno alla punta

Se l’ alluce del piede presenta un’infezione, i sintomi da non sottovalutare sono:

  • pelle rossa e gonfia
  • dolore
  • emorragia
  • presenza di pus
  • crescita eccessiva della pelle attorno alla punta

In questi ultimi casi bisogna trattare l’unghia incarnita al più presto possibile per evitare un peggioramento dell’infezione, il nostro consiglio è quello di contattare uno specialista podologo che possa seguirvi nella cura dell’unghia incarnita!

Unghia incarnita rimedi

unghia incarnita rimediOk, ora son sicura che ti starai chiedendo ma se ho l’unghia del piede incarnita come la devo curare?
Le unghie incarnite che non presentano infezioni come già detto in precedenza si possono normalmente trattare a casa. Tuttavia, se l’unghia del piede ha perforato la pelle, o c’è qualche segno di infezione, cercate un trattamento medico.
Per curare l’unghia incarnita a casa, prova:

  • immergere i piedi in acqua tiepida per circa 15-20 minuti tre o quattro volte al giorno (in altri momenti, scarpe e piedi devono essere tenuti asciutti).
  • spingere via la pelle dal bordo dell’unghia con un batuffolo di cotone imbevuto di olio d’oliva
  • utilizzando farmaci da banco, come il paracetamolo (Tylenol), per il dolore
  • applicare un antibiotico topico, come la polimixina e la neomicina (entrambi presenti in Neosporin) o una crema steroidea, per prevenire l’infezione

Prova i trattamenti domiciliari per alcuni giorni o alcune settimane. Se il dolore peggiora o trovi difficoltà a camminare o svolgere altre attività a causa dell’unghia, consulta un podologo!

Se dopo aver provato questi trattamenti a case e l’unghia del piede non risponde migliorando o si verifica un’infezione, potrebbe essere necessario un intervento chirurgico. In caso di infezione, interrompere tutti i trattamenti domiciliari e consultare come già scritto in precedenza il medico.

Podologo unghia incarnita

Molto probabilmente il medico sarà in grado di diagnosticare l’alluce con un esame fisico. Se la tua unghia che soffre di onicocriptosi, mostra un’infezione potresti aver bisogno di una radiografia per mostrare quanto è profonda l’unghia nella pelle. Una radiografia può anche rivelare se la tua unghia incarnita è stata causata da un infortunio o da una situazione genetica!

Trattamento chirurgico
Esistono diversi tipi di trattamenti chirurgici per le unghie incarnite. La rimozione parziale delle unghie comporta solo la rimozione del pezzo di unghia che sta scavando sotto-pelle. Il tuo medico intorpidisce l’alluce e poi restringe l’unghia. Secondo gli specialisti, la rimozione parziale delle unghie è efficace al 98% per prevenire future unghie incarnite, questo è molto positivo se il tuo problema sia di tipo genetico!

Durante una rimozione parziale dell’unghia, i lati dell’unghia vengono tagliati in modo che i bordi siano completamente diritti. Il medico può anche trattare il dito del piede se lo ritiene necessario con un composto chiamato fenolo, che impedisce all’unghia di ricrescere sotto-pelle in futuro!

La rimozione totale delle unghie può essere utilizzata invece se l’unghia incarnita è causata da ispessimento. Il medico ti darà un’iniezione locale per il dolore e poi rimuoverà l’intera unghia in una procedura chiamata matrice matricolare.

Dopo l’intervento chirurgico
Dopo l’intervento, il medico ti manderà a casa con la punta del piede fasciata. Probabilmente dovrai tenere il piede sollevato per circa 1-2 giorni e indossare calzature speciali per consentire all’unghia di guarire correttamente.

In questi casi bisogna evitare il più possibile il movimento. La benda viene solitamente rimossa due giorni dopo l’intervento. Il medico le consiglierà di indossare le scarpe aperte e di lavarsi quotidianamente con acqua salata fino a quando non guarirà la punta del piede. Ti verranno prescritti farmaci antidolorifici e antibiotici per prevenire l’infezione.

Benissimo in quest’articolo hai scoperto cosa sono le unghie incarnite e quali sono le cause e i rimedi possibili per curarle, vogliamo lasciarti con alcuni piccoli accorgimenti che ti permetteranno di prevenire il problema dell’unghia incarnita!

Come prevenire le unghie incarnite

Le unghie incarnite possono essere prevenute apportando diverse modifiche allo stile di cura dei tuoi piedi:

  • Taglia le unghie dei piedi e assicurati che i bordi non si curvino.
  • Evitare di tagliare le unghie troppo corte.
  • Indossare scarpe, calzini e calzini adeguati.
  • Indossare scarpe antinfortunistica con punta di acciaio se si lavora in condizioni pericolose.
  • Se le unghie dei piedi sono anormalmente curve o spesse, potrebbe essere necessario un intervento chirurgico per prevenire l’unghia incarnita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *