Che cos’è l’imene a cosa serve e perchè si rompe! Facciamo chiarezza…

L‘imene è senza dubbio la parte femminile più misteriosa possibile!

In molti credono che l’imene si rompa al momento della prima penetrazione durante il primo rapporto sessuale così da definire la perdita di verginità di una ragazza, ma è davvero così?

Cerchiamo di fare un po di chiarezza definendo cos’è l’imene perchè si rompe e a cosa serve …

Pronti?

Allora partiamo!

Come prima cosa è giusto chiedersi ma che diavolo è l’ imene?

rottura imeneImene” è una parola che deriva dal greco “hymén” e sta a significare “membrana”. Imene inoltre si chiamava anche il dio greco del matrimonio. Sarà per questo motivo che nella saggezza “popolare” per migliaia di anni, tante culture hanno creduto che “rompere” l’imene provocasse dolore e, di conseguenza che le donne dovrebbero provare dolore al primo rapporto sessuale, perdendo la verginità!

Infatti in alcune culture tra l’altro anche la nostra, basta pensare all’Italia degli anni 50 un imene integro mostrava la spurezza di una donna ed era dimostrazione della sua verginità. Spesso la prima notte di nozze i mariti dovevano produrre lenzuola insanguinate, proprio a testimonianza della rottura dell’imene, per dimostrare che la donna era immacolata e loro l’avevano sposata vergine.

Inutile dire come l’ignoranza di queste credenze hanno segnato la vita di molte donne, ma sono molto lontane dalla verità fisica. Alcune di queste credenze sbagliate possono portare addirittura al vaginismo primario, un problema sessuale dove i muscoli vaginali si contraggono anticipando il dolore di una prima penetrazione ritenuta dolorosa, e naturalmente queste contrazioni possono creare problemi al rapporto sessuale.

Quindi adesso che sappiamo cos’ è cerchiamo di capire l’imene rotto come si vede?

E’giusto sapere che in alcune donne l’imene si presenta inesistente o molto poco sviluppato, infatti n questa circostanza il canale vaginale è già completamente o in parte già aperto. Naturalmente non devi temere in questa conformazione, del tutto fisiologica, non esistono problemi a a livello fisico o sessuale.

La rottura dell’imene è chiamata “deflorazione”, e solitamente avviene durante la prima penetrazione, ma può verificarsi anche facendo sport o a seguito di traumi.

Con le prime penetrazioni sessuali (non necessariamente il primo considerata la diversa elasticità della vagina, che cambia da donna a donna) l’imene si lacera e al suo posto non restano che piccoli lembi.

Può capitare anche che in certe donne l’imene è molto sottile da rompersi senza alcun dolore o essersi già rotto in precedenza durante l’attività sportiva o a seguito di un trauma fisico, quindi capite come può essere difficile capire come vedere se l’imene è rotto?

Che forme ha l’imene?

L’imene non ha una unica forma,  si conoscono addirittura 6 forme, tra cui:

  • imene anulare  il più diffuso, ha una forma ad anello con un’apertura al centro;
  • imene labiato (o sepimentato): l’apertura consiste in una stretta fenditura verticale o orizzontale;
  • imene cribriforme comporta numerose piccole aperture;
  • imene a falce l’apertura è situata contro la parete vaginale;
  • imene a carena;
  • imene a pendaglio.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *